Comunicazione integrata: perché è essenziale per gli obiettivi di business?

Comunicazione integrata: perché è essenziale per gli obiettivi di business?

Comunicazione integrata: perché è essenziale per gli obiettivi di business? 1000 697 COSE Agency

Per​ strutturare ​una strategia di comunicazione efficace​ e supportata da diversi canali in maniera sinergica, ​la parola chiave è: coerenza.

Con la nascita di strumenti sempre più evoluti e in grado di rendere efficace ogni contenuto pubblicitario, i flussi di comunicazione cambiano di giorno in giorno. Negli ultimi decenni, le imprese si sono dovute adattare a regole sempre più complesse dettate da internet, partendo dal dover definire per la propria impresa, una necessaria “presenza online” per non rischiare di finire nel dimenticatoio dei cosiddetti “brand muti”.


Ma cos’è la comunicazione integrata?

Nel 1989 l’American Association of Advertising Agency , definì la comunicazione integrata come: “un approccio per il raggiungimento degli obiettivi di una campagna di marketing, attraverso un uso ben coordinato dei vari metodi promozionali”.
Sviluppare un piano di comunicazione integrata significa veicolare un messaggio coerente , sfruttando i diversi canali di comunicazione a disposizione, per il raggiungimento degli obiettivi di business. Ogni strumento di comunicazione infatti, consente al brand di raggiungere diversi e specifici obiettivi , per questo motivo, sarebbe impensabile per le imprese focalizzarsi su un unico canale di comunicazione per veicolare l’immagine del proprio brand, fidelizzare clienti ed acquisirne di nuovi.


Quali sono le cose da tenere a mente per un piano ottimale di comunicazione integrata?

La realizzazione di un piano di comunicazione integrata richiede un uso consapevole di diversi strumenti in maniera sinergica come: branding , web, social media, digital marketing e campagne di advertising, ricordando che il quantitativo di utilizzo per ogni strumento, dovrà essere proporzionale alla tipologia di obiettivo da raggiungere. Oltre ai canali, che si configurano come gli strumenti per la realizzazione del piano di comunicazione, è importante fare attenzione a diversi ingredienti:

  1. Analisi: prima di redigere il piano, è necessario svolgere un’accurata analisi interna ed esterna del settore d’interesse, al fine di individuare il posizionamento che si intende raggiungere, gli obiettivi di business ed il messaggio più adatto al raggiungimento degli stessi.
  2. Definizione del target: definire le caratteristiche del target d’interesse, tra cui: sesso, età, appartenenza geografica e sociale, interessi, abitudini.
  3. Strategia dei contenuti: creare dei contenuti di valore, che siano in grado di raggiungere gli obiettivi di comunicazione prefissati.
  4. Coerenza: per posizionarsi in maniera distintiva, autentica e soprattutto immediatamente riconoscibile, è necessario veicolare un’immagine coordinata attraverso i diversi contenuti veicolati dai canali.

Ti è piaciuto l’articolo?
Condividilo!

Share
logo-coooose-red-n

Come possiamo aiutarti?

Se sei interessato a collaborare con noi o proporci un progetto interessante, non esitare a contattarci riempendo il form qui sotto in 3 semplici passaggi.

Contattaci